Idraulica

I servizi completi di collaudo e certificazione di NSF aiutano a garantire che i tuoi prodotti siano conformi agli standard di prestazione richiesti per le prestazioni e ai codici per l’idraulica, compresi gli standard scritti NSF, ASME, ASSE, CSA, ASTM, IAPMO, CISPI, AWWA e PDI e Uniform Plumbing Code®.  La nostra esperienza comprende rubinetti, connettori flessibili per idraulica, separatori di grasso, impianti e raccordi idraulici, e impianti antiriflusso.

Inoltre la nostra rete globale può aiutarti di accedere a nuovi mercati come Regno Unito, Australia, Francia, Germania e Cina. Ottieni le tue certificazioni con NSF: il marchio di certificazione più ampiamente riconosciuto e rispettato nel settore dell’idraulica.

Requisiti per il Nord America

Se produci valvole, rubinetti, tubi in rame, lavandini, valvole di miscelazione termostatica, impianti antiriflusso, wc, fosse biologiche, docce o qualsiasi altro tipo di prodotto idraulico, NSF ti fornisce i test e le certificazioni necessari ad ottenere l’accettazione del prodotto e la conformità ai codici in tutto il Nord America.

Eseguiamo test e forniamo certificazioni per molto più dei nostri due standard del settore, NSF/ANSI 14 per sistemi di tubature in plastica e relativi componenti e NSF/ANSI/CAN 61 per componenti di sistemi per acqua potabile. Il nostro laboratorio interno è attrezzato e accreditato per testare praticamente tutti gli standard del settore idraulico,, compresi ASME, ASSE, ASTM, CSA e IAPMO. Una volta immessi sul mercato, tutti i prodotti certificati NSF sono ampiamente accettati da parte degli ispettori dell’idraulica e dei pubblici ufficiali in tutto il Nord America. NSF emette il marchio  del codice U.P. o marchio cNSF al momento della certificazione.

Conformità per il contenuto di piombo

A partire dal 4 gennaio 2014, negli Stati Uniti la legge sulla sicurezza dell’acqua potabile (Safe Drinking Water Act – SDWA) richiede che i prodotti per acqua potabile venduti o installati per l’uso nei sistemi idrici pubblici negli Stati Uniti, nonché l’idraulica degli impianti, soddisfino una media ponderata di non più dello 0,25 per cento di piombo. La certificazione tramite terzi di tali prodotti per i nuovi requisiti senza piombo verrà richiesta in molte giurisdizioni. Inoltre gli Stati della California, Vermont, Maryland e Louisiana hanno già richiesto tali requisiti per i prodotti attualmente sul mercato.

Inibitori chimici

Per assicurare che gli inibitori chimici soddisfino i requisiti per le prestazioni, i produttori, i laboratori per test e NSF International (nome precedente BuildCert) hanno sviluppato uno standard per le prestazioni degli inibitori chimici per l’esecuzione di test sulla qualità e le prestazioni di tali inibitori. Lo schema di approvazione per inibitori chimici CIAS (Chemical Inhibitor Approval Scheme) è ormai ben conosciuto per le certificazioni nel Regno Unito e non solo, e viene spesso utilizzato come punto di riferimento da parte di produttori e certificatori terzi.

Gli inibitori chimici che soddisfano i requisiti di tale standard di prestazione vengono testati per dimostrare che limitano la formazione di calcare a base di calcio oltre a ridurre la corrosione dei metalli. I test verificano inoltre che l’inibitore sia compatibile con le componenti non metalliche che si trovano comunemente nei moderni impianti di riscaldamento centralizzato.

Questo tipo di test risulta fondamentale per ottemperare alle normative britanniche riportate nel documento sulle Normative edili per la conservazione di carburante ed energia (documento approvato L – Inghilterra e Galles) e il documento di supporto, Guida alla conformità per i servizi negli edifici ad uso domestico (edizione del 2013), entrambi i quali sono disponibili sul sito web del governo del Regno Unito.

Tali documenti richiedono che l’impianto di riscaldamento sia pulito accuratamente e svuotato prima dell’installazione di una nuova caldaia, e durante il riempimento finale di un impianto, richiedono che venga aggiunta una formula di trattamento chimico al circuito primario per tenere sotto controllo la corrosione e la formazione di calcare e liquami.

La certificazione tramite CIAS dimostra la conformità a tali requisiti.

Dispositivi contro le ustioni e per il controllo della temperatura

A partire dall’inizio degli anni ’90, sia nel mercato del settore sanitario che in quello domestico, la domanda per un metodo di valutazione e certificazione antiustioni e per il controllo della temperatura risultava elevata. La domanda si è intensificata nel 1993, quando il servizio sanitario britannico (NHS) ha richiesto un regime di test migliorato e robusto per valvole di miscelazione termostatica (TMV) che potessero reagire ai guasti dell’impianto dell’acqua fredda. Poiché l’acqua calda viene utilizzata come metodo primario per il controllo della proliferazione della Legionella nel sistema di fornitura idrica in molte strutture sanitarie, i dispositivi di controllo della temperatura le cui prestazioni sono quelle di fatto dichiarate diventano estremamente importanti. Qualche anno dopo si è presentata la necessità di valutare dispositivi simili per il mercato generale residenziale.

Il programma BuildCert (ora parte del nome di NSF International) ha creato con successo una serie di schemi di test e certificazioni per la valutazione di dispositivi antiustioni e per il controllo della temperatura, il che aiuta i relativi produttori a conformarsi a normative e requisiti, tra cui:

Il Memorandum tecnico del Ministero britannico della Sanità 04-01, le valvole devono essere conformi al supplemento HTM 04-01, specifica di prestazioni D 08: valvole di miscelazione termostatica (edifici ad uso sanitario)

Parte G delle normative edili britanniche:

Verificando che le valvole siano conformi allo standard BS EN 1111 (valvole di miscelazione termostatica ad alta pressione) e/o BS EN 1287: (valvole di miscelazione termostatica a bassa pressione)

Le valvole devono essere conformi allo standard BS EN 15092 per valvole ad uso edile – valvole di temperatura della fornitura di acqua calda in linea e tutti i requisiti applicabili

Per maggiori informazioni sugli specifici schemi e i servizi per aiutarti a provare la qualità e le prestazioni dei tuoi prodotti consulta sotto le schede in basso a sinistra.

Rubinetti e accessori

NSF International fornisce tutti i test e le certificazioni necessarie per rubinetti e loro accessori per ottenere accettazione e conformità del prodotto a livello globale.

I rubinetti devono soddisfare severi standard di prestazione nella maggior parte dei paesi per garantire che siano sicuri, che non abbiano perdite e che non comportino una portata eccessiva. Tali standard garantiscono che i rubinetti e le relative componenti possano sopportare gli stress nel tempo e che non filtrino sostanze contaminanti nocive nell’acqua potabile.

I nostri laboratori interni per i test sui rubinetti aggiornano e ampliano costantemente il loro campo di applicazione; pertanto c’è uno standard per il quale vorresti testare e certificare il tuo prodotto che non vedi menzionato, ciò non vuol necessariamente dire che non lo offriamo. Contattaci per ulteriori informazioni!

Grondaie

NSF International fornisce tutti i test e le certificazioni necessarie per grondaie commerciali al fine di ottenere accettazione e conformità del prodotto a livello globale.

Offriamo test e certificazioni di grondaie rispetto ai seguenti standard e codici:

  • Certificazione per ASME A112.6.4, grondaie
  • Codice internazionale per l’idraulica (IPC)
  • Codice per l’uniformità nell’idraulica (UPC)
  • Test per ASPE/IAPMO/ANSI Z1034 (Rapporto di attestazione)

Le grondaie sono una componente integrale della costruzione di edifici. Gli edifici necessitano delle dimensioni e dell’installazione corrette dal momento che l’installazione di dimensioni errate può comportare problemi di sicurezza per gli occupanti dell’edificio.

Al momento i test vengono condotti da parte di NSF international con metodo ASPE/IAPMO/ANSI Z1034 per determinare le capacità di portata delle grondaie vendute negli Stati Uniti. Lo standard richiede la costruzione di un tetto simulato in un laboratorio, oltre all’installazione di pompe in grado di introdurre enormi quantità d’acqua nell’apparecchiatura di prova, al fine di simulare uno scenario realistico per la portata.

Mettiti in contatto con uno dei nostri esperti:

Inizia a digitare e premi Invio per cercare